CYP BEM

Ogni anno, le banche preparano diverse centinaia di giovani a svolgere un’attività qualificata nel settore finanziario. La formazione di base “Ingresso in banca per titolari di un diploma di maturità” (BEM) dura, a seconda dell’istituto di credito, dai 18 ai 24 mesi. Il percorso inizia a marzo o a settembre di ogni anno. Lungo tale periodo, i discenti assimilano conoscenze di base in ambito bancario e hanno modo di compiere esperienze pratiche in vari dipartimenti di un istituto di credito. Il praticantato permette di acquisire un’ampia visione d’insieme sul mondo bancario, e rappresenta un ottimo inizio per una carriera professionale nel settore.

Una volta concluso il percorso, i partecipanti ottengono il certificato “Ingresso in banca per titolari di un diploma di maturità” rilasciato dall’Associazione svizzera dei banchieri (ASB). La formazione consente, dopo aver dimostrato le proprie capacità nella prassi lavorativa, di accedere alla Scuola Specializzata Superiore di Banca e Finanza SSSBF oppure di svolgere un bachelor presso una scuola universitaria professionale o un’università.

Struttura e contenuti

CYP si occupa della formazione “off the job” dei titolari di un diploma di maturità durante lo svolgimento del praticantato, proponendo 16 giornate di presenza presso le proprie sedi durante le quali vengono affrontati 8 diversi moduli.

Di norma, ogni giornata di presenza deve essere preceduta da una sessione di studio individuale intensivo che si conclude con un test preliminare. Questa fase di preparazione è importante, in quanto la giornata di presenza costituisce un approfondimento delle nozioni già assimilate. Successivamente alla giornata di presenza, i discenti sono chiamati ad affinare e consolidare quanto appreso. Il modulo si conclude con un test finale.

Apprendere presso CYP

Apprendere significa mettere in relazione le informazioni assimilate e le conoscenze acquisite. L’innovativo concetto di formazione CYP garantisce un apprendimento autonomo e duraturo. Inoltre, prevede l’utilizzo dei media digitali per lo studio, permettendo così di acquisire preziose competenze per una carriera professionale come consulente bancario.

Moduli, documentazione

È possibile contattare la hotline del CYP telefonando al numero 043 222 53 53 o scrivendo a info(at)cyp.ch. Il servizio è disponibile nelle fasce orarie 08.00 – 12.00 e 13.30 – 16.30. La hotline fornisce supporto anche in caso di domande a carattere generale. Occorre informare dell’assenza anche la propria banca.
Dipende dall’incarico di preparazione e dalle conoscenze pregresse del singolo. Calcoliamo in media un tempo complessivo per preparazione/rielaborazione di dodici ore. Potete trovare queste indicazioni direttamente nell’incarico di preparazione.
Non avendo svolto il test preliminare entro i termini previsti, il sistema vi esclude automaticamente dal modulo. Siete invitati a prendere contatto con il CYP via telefono o via e-mail.
Il CYP vi invia un’e-mail con indicate le raccomandazioni e i consigli su come procedere.
Come vi è stato comunicato durante i corsi di presenza, un test finale mancato non può essere ripetuto. Vogliate discuterne con il vostro responsabile delle giovani leve.
Potete porre la vostra domanda via Forum CYPnet. Due volte per settimana un formatore CYP sorveglia le domande inserite e risponde, in tempi rapidi e con competenza, alle questioni rimaste aperte.

 

Aspetti tecnici

Consultate il « Tutorial » o inserite la vostra domanda direttamente in Forum CYPnet.
Consultate direttamente il « Tutorial » a vostra disposizione o ponete la vostra domanda via Forum CYPnet. Potete anche inviare una e-mail a info(at)cyp.ch.
Tutte le funzioni di CYPnet sono descritte nella guida per l’utente: cypnet.ch/info/docs/cypnet_lernende_it.pdf

La nostra linea d’assistenza telefonica è a vostra disposizione:
Domande tecniche relative alle applicazioni
Tel. 0900 02 55 02 (Fr. 1.50/min.) 09h00 - 12h00
E-mail: info(at)cypnet.ch
Occorre rivolgersi direttamente al proprio responsabile delle giovani leve che vi invierà nuovamente il vostro accesso.

 

Esami e certificati

Esami scritti

  • Calcolatrice non programmabile
  • Materiale per appunti

Esami orali

  • Mappetta del consulente
  • Materiale per appunti
  • Calcolatrice
  • PC portatile

Ulterori informazioni sono a disposizione nel regolamento d’esame attivato sulla homepage CYP.

Le disposizioni della ASB non permettono la comunicazione di alcun ragguaglio in merito alle domande/risposte d’esame. Ulteriori informazioni si possono trovare nel regolamento d’esame attivo sulla homepage CYP.
Qualora la formazione nel suo insieme non fosse superata, avete la possibilità di ripresentarvi alla sessione d’esami seguente. Contattate il CYP per conoscere la procedura da seguire.
Sul sito della Associazione Svizzera dei Banchieri (www.swissbanking.ch), sezione Formazione, “Portatori di maturità”, “Documenti relativi ai BEM”, “Avviso esami orali”. Gli esami orali si svolgono in giugno/luglio e gennaio di ogni anno.
I certificati sono emessi per la fine di marzo, rispettivamente fine settembre. Per qualsiasi domanda inerente i certificati, vogliate rivolgervi direttamente alla Associazione Svizzera dei Banchieri, al Sig. Roman Tschopp, roman.tschopp(at)sba.ch

Una panoramica generale sulle date e sui luoghi dei moduli BEM la trovate qui:

Iscrizione

Il regolamento d'esame serve quale base per tutti gli esami. I candidati si iscrivono direttamente via CYPnet.

Termini d’iscrizione per l’esame orale (SBVg)

Struttura degli esami

L’esame orale BEM si basa su un caso pratico di consulenza bancaria, orientato agli obiettivi particolari e d'apprendimento del programma quadro BEM. Ognuno di questi casi è caratterizzato da un argomento principale (di regola di natura creditizia o finanziaria) e da ulteriori questioni che toccano altri temi bancari.

Preparazione agli esami

I candidati hanno la possibilità di portare all’esame la cosiddetta “mappetta del consulente” e di utilizzarla durante il colloquio con il cliente. La mappetta dovrebbe contenere la seguente documentazione:

  • Prospetti e documenti sui prodotti e i processi della propria banca
  • Supporti/mezzi visivi per la spiegazione di processi e sviluppi
  • Liste di controllo, questionari di consulenza per l’analisi del cliente
  • Formule per un rapido calcolo di cifre rilevanti; ad esempio indici, rendimenti, anticipazione e sopportabilità, commissioni e spese ecc.
  • Notebook, laptop, calcolatrice
  • Materiale adeguato per prendere appunti, che sarà utilizzato nel colloquio con il cliente
  • Non permesso: telefono cellulare

Svolgimento

I candidati hanno al massimo 5 minuti di tempo per scegliere uno dei due casi a disposizione. Per facilitare la scelta, i casi presentano delle brevi indicazioni, vale a dire una o due frasi, sull’argomento principale.

In seguito i candidati hanno 10 minuti di tempo per studiare la descrizione del caso scelto e le indicazioni per il consulente, nonché per prepararsi al colloquio con il cliente con il supporto della mappetta del consulente portata all’esame.

Il colloquio di consulenza dura 30 minuti, si svolge in presenza di due esperti d’esame e deve coprire tutti gli aspetti professionali citati nel caso; uno dei due esperti assume il ruolo del cliente.

Svolgimento

  • Saluto/introduzione
  • Analisi delle esigenze del cliente
  • Offerta/proposta adeguata
  • Gestione delle obiezioni
  • Conclusione dell’affare (accennato)
  • Congedo

Il secondo esperto verbalizza lo svolgimento del colloquio e non è direttamente coinvolto nella consulenza con il cliente. Dopo l’esame, gli esperti ritirano il materiale per appunti ed i prospetti utilizzati dal candidato.

Principi di valutazione e ponderazione delle competenze

La valutazione e l’attribuzione delle note per il colloquio d’esame avviene sulla base di criteri di valutazione predefiniti nell’ambito delle competenze professionali, metodologiche e sociali in linea con il programma quadro BEM. I casi di consulenza alla clientela si basano prevalentemente sugli obiettivi particolari e d’apprendimento che coprono elementi di tutte le competenze; quindi non si tratta di obiettivi puramente teorici. La ponderazione e l’attribuzione dei punti nel colloquio è la seguente:

  • mass. 50% competenza professionale
  • mass. 25% competenza metodologica
  • mass. 25% competenza sociale
  • mass. 5% impressione generale

Possono essere attribuiti al massimo 100 punti, che sono valutati secondo la scala delle note BEM.

Vai al percorso formativo “Ingresso in banca per titolari di un diploma di maturità”

Date d’esame per l’esame finale orale del percorso formativo Ingresso in banca per titolari di un diploma di maturità BEM (ASB)

images/cyp/pdf/cyp_concetto_formazione_it.pdf
TOP