Studio Future Learning Università di Zurigo

Studio Future Learning Università di Zurigo

Aggiornamento sullo studio «Future Learning» condotto dall’Università di Zurigo

Quando nel 2012, dopo un’intensa fase di confronto con i clienti, abbiamo deciso di integrare nel piano di formazione le competenze relative all’utilizzo dei media digitali, non erano ancora stati condotti studi in merito agli effetti dell’impiego di tali strumenti sull’apprendimento.

Per questo motivo noi di CYP abbiamo incaricato l’Università di Zurigo, sotto la guida del lic. phil. Stefan Kessler e del Prof. Dr. Philipp Gonon (Istituto di scienze pedagogiche, cattedra di formazione professionale), di svolgere lungo il triennio 2013-2016 un sondaggio fra gli apprendisti e i titolari di un diploma di maturità iscritti a CYP, incentrato sulle loro opinioni e sul loro approccio in merito al dispositivo digitale proposto nonché sul suo effettivo utilizzo. Si è chiesto loro come valutano, a livello personale, l’apprendimento e il lavoro con il tablet e come vivono questo processo di cambiamento. Nel complesso sono state analizzate le risposte pervenute mediamente da 2683 persone, cifra che equivale a un tasso di completamento pari a circa il 70%.

Il risultato dello studio mostra l'effetto (positivo in "verde", negativo in "arancione) dei criteri determinati sulla costruzione del proprio comportamento in merito al cambiamento, come pure sulla costruzione delle competenze mediatiche.

Risultati

Nuove entrate in seno al Direttorio CYP: Franziska Stadelmann e Thomas Kunz

Nuove entrate in seno al Direttorio CYP: Franziska Stadelmann e Thomas Kunz

L’Assemblea generale CYP dello scorso 30 marzo ha avuto luogo presso il Centro Seminari a Bocken, ospitati quest’anno da Credit Suisse.

I 20 delegati hanno accettato all’unanimità tutte le proposte. L’elezione di due nuovi membri in seno al direttorio CYP era tra le trattande all’ordine del giorno. Franziska Stadelmann è stata eletta quale rappresentante della Banca Vontobel e Thomas Kunz in rappresentanza della Banca Cantonale di Zurigo. Arnoud Douw e Christian Stöckli hanno lasciato la loro funzione, li ringraziamo per il lavoro svolto.

A chiusura dell’evento, complice la bella giornata primaverile, abbiamo potuto visitare i vari edifici del Centro di Bocken: la residenza estiva, la Taverna, il Centro di cura, L’istituto delle giovani (con la sua animata storia). Tutti i valori di Bocken sono rimasti invariati: ospitalità, benessere e formazione. Durante il nostro pranzo in comune, abbiamo potuto vivere e sperimentare questi medesimi valori.

Galleria fotografica

Nuovo CEO presso CYP dal 1° ottobre 2017

Alexia Böniger

Alexia Böniger, attuale CEO, è pronta per una nuova esperienza professionale

Dalla stesura della prima versione del concetto di formazione nel 2004, Alexia Böniger ha svolto un ruolo determinante per l’evoluzione di CYP. Il suo spirito innovativo ha consentito di percorrere con successo nuove strade e il suo entusiasmo per il nostro istituto, unito alle attività svolte in tale sede, ha plasmato nel profondo la cultura di CYP e motivato i collaboratori a fornire responsabilmente il proprio contributo. Dopo quasi 13 anni di attività presso CYP, la Sig.ra Böniger ha comunicato alla presidenza che è giunto per lei il momento di una svolta professionale.

Alexia Böniger continuerà con il massimo impegno ad essere attiva presso CYP fino alla fine del 2017; dal 1° ottobre affiderà la carica di CEO a Thomas Fahrni e concluderà la sua esperienza presso CYP con un ruolo di affiancamento.

Thomas Fahrni

Thomas Fahrni, nuovo CEO dal 1° ottobre 2017, è pronto a prendere il timone di CYP

Thomas Fahrni è un volto noto presso CYP, dove è approdato nel 2005 come coach. Negli ultimi 12 anni ha svolto varie funzioni; attualmente è CFO e Deputy CEO. Thomas Fahrni dispone di un solido know-how in ambiti quali la tecnologia dell’informazione, la finanza/il controlling, il management aziendale, il marketing/la comunicazione nonché la pedagogia e la didattica. Grazie all’ ottimo mix di competenze, unito alla lungimiranza, all’efficacia operativa, alla creatività e alla capacità di cambiamento che lo contraddistinguono, siamo certi che Thomas Fahrni saprà contribuire efficacemente all’ulteriore sviluppo di CYP.

Cambio alla direzione di CYP: l’istituto è pronto per il passaggio del testimone

Dopo anni di lavoro intenso e risultati eccellenti, Alexia Böniger si appresta a vivere un nuovo futuro professionale e lascia la direzione di CYP a fine anno. Grazie all’anticipo con cui ci ha comunicato questa novità, possiamo pianificare e organizzare in modo ottimale il cambio ai vertici. La presidenza tiene a ringraziare Alexia Böniger per il suo grande impegno che, siamo certi, continuerà fino all’ultimo giorno di lavoro. Il suo successore Thomas Fahrni, che proviene dalle fila interne del nostro istituto, conosce e incarna al meglio l’innovativa cultura di CYP proiettata verso il futuro. La presidenza è lieta di collaborare con il futuro CEO e gli augura ogni bene e grandi soddisfazioni nella nuova funzione che andrà a ricoprire.

Jürg Gutzwiller

Studio FUL UZH

Studio FUL UZH

Aggiornamento sullo studio «Future Learning» condotto dall’Università di Zurigo

Quando nel 2012, dopo un’intensa fase di confronto con i clienti, abbiamo deciso di integrare nel piano di formazione le competenze relative all’utilizzo dei media digitali, non erano ancora stati condotti studi in merito agli effetti dell’impiego di tali strumenti sull’apprendimento.

Per questo motivo noi di CYP abbiamo incaricato l’Università di Zurigo, sotto la guida del lic. phil. Stefan Kessler e del Prof. Dr. Philipp Gonon (Istituto di scienze pedagogiche, cattedra di formazione professionale), di svolgere lungo il triennio 2013-2016 un sondaggio fra gli apprendisti e i titolari di un diploma di maturità iscritti a CYP, incentrato sulle loro opinioni e sul loro approccio in merito al dispositivo digitale proposto nonché sul suo effettivo utilizzo. Si è chiesto loro come valutano, a livello personale, l’apprendimento e il lavoro con il tablet e come vivono questo processo di cambiamento. Nel complesso sono state analizzate le risposte pervenute mediamente da 2683 persone, cifra che equivale a un tasso di completamento pari a circa il 70%.

I risultati dei sondaggi saranno pubblicati sul nostro sito a metà maggio 2017.

TOP